Bouquetin à Champagny le Haut en SAVOIE LIBRE

Bouquetin à Champagny le Haut en SAVOIE LIBRE

lundi 30 novembre 2015

SAVOIE, AOSTE, ITALIE, NAPOLEON III, NIZZARDO, NICE, SAVOIE INDEPENDANTE, FREDERIC BERGER


C'est très intéressant, même pour ceux qui ne comprennent pas l'italien...

La Francia continua a rivendicare i confini italiani


cliquez sur:
https://www.youtube.com/watch?v=xZ9hc5MrT0s


In questo video mostro come la Francia, nonostante a tutt'oggi detenga buona parte del territorio italiano: Corsica, Nizzardo, Briga, Tenda, Moncenisio, Monginevro, Passo del Piccolo San Bernardo, Monte Tabor, ecc. insista nelle rivendicazioni italiane di tipo napoleonico valendosi del trattato di Cherasco del 1796.

 E allora mi chiedo, perché non gettano la maschera e non richiedono i territori presi da Napoleone ed annessi direttamente alla Francia, ossia tutta la Valle d'Aosta (che volevano, assieme a Cuneo, dopo la seconda guerra mondiale); la Liguria, che ancora voleva Napoleone III nel 1860 e meditava di fare di Genova la seconda città di Francia; tutto il Piemonte, Parma e Piacenza con le loro province, il Lazio, ed infine il Friuli con Trieste e l'Istria. L'Europa non esiste, esistono solo le nazioni, e chi è più forte può fare il gradasso, ecco perché disarmarsi è follia pura.